SORIPESCA

Prodotti surgelati per
Hotel / Ristoranti / Catering

Soripesca: prodotti ittici dal 1985

Precursori della vendita di surgelati per la ristorazione dal 1985, a distanza di tempo siamo nell’attualità un'azienda moderna e dinamica, con un’elevata qualità del servizio che svolgiamo con una flotta di nostri mezzi.

L'accurata selezione dei fornitori, la tracciabilità e rintracciabilità dei prodotti ittici, il mantenimento e il monitoraggio della catena del freddo, garantiscono alla nostra clientela il rispetto delle normative sulla sicurezza alimentare.

Siamo distributori di prodotti ittici e surgelati in genere, ci rivolgiamo a ristoranti, catering e alberghi. 

 

L’identikit dei prodotti Soripesca

Vogliamo raccontarvi da dove vengono i nostri prodotti Soripesca, perché risalire al luogo di provenienza dei nostri pesci e dei nostri crostacei è importante ed è sinonimo di qualità e cura. Essere un consumatore informato è fondamentale e noi vogliamo aiutarvi a esserlo.

I nostri prodotti Soripesca sono completi delle etichette FAO (Food and Agricultural Organization), come da legge in vigore. Queste targhette sono fondamentali poiché indicano i mari in cui vengono pescati i nostri prodotti, visibili dalla dicitura FAO + numero di riferimento. Le zone FAO sono definite per aree geografiche e stabilite dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura.

Lo scopo del FAO è aiutare ad accrescere i livelli di nutrizione, aumentare la produttività agricola, migliorare la vita delle popolazioni rurali e contribuire alla crescita economica mondiale.

Grazie alla filosofia del FAO noi di Soripesca possiamo garantire prodotti di qualità, rispettosi dell’ambiente, dell’ecosistema e di una pesca sostenibile in mari non sovra sfruttati. L’attenzione per la qualità e tracciabilità del prodotto rappresentano uno dei nostri punti di forza. 

Il codice del FAO

  • Stabilire principi, in accordo con le regole principali delle leggi internazionali, per attività di pesca responsabili, tenendo conto di tutti i loro importanti aspetti biologici, tecnologici, economici, sociali, ambientali e commerciali;
  • Stabilire principi e criteri per l'elaborazione e l'attuazione di politiche nazionali per una responsabile conservazione delle risorse della pesca, e per la gestione e sviluppo della pesca;
  • Servire come strumento di riferimento per aiutare gli Stati a stabilire o a migliorare il sistema legale e istituzionale necessario per l’esercizio di una pesca responsabile nonché nella formulazione e sviluppo di misure appropriate;
  • Costituire una guida che possa essere utilizzata, dove appropriato, nella formulazione e nell'attuazione di accordi internazionali e di altri strumenti legali, tanto obbligatori che volontari;
  • Facilitare e promuovere cooperazioni tecniche, finanziarie e di altro tipo per la conservazione delle risorse di pesca, per la loro gestione e sviluppo;
  • Promuovere il contributo della pesca alla sicurezza e alla qualità dell'alimentazione, dando priorità alle necessità nutrizionali delle comunità locali;
  • Promuovere la protezione delle risorse acquatiche viventi, dei loro ambienti e delle aree costiere, promuovere il commercio del pesce e dei prodotti della pesca secondo le principali regole internazionali ed evitare l'uso di misure che ne costituiscano ostacolo;
  • Promuovere la ricerca sulla pesca così come sugli ecosistemi associati e sui principali fattori ambientali;
  • Fornire modelli di condotta a tutte le persone coinvolte nel mondo della pesca.*

*Fonte www.FAO.org

Zone FAO

L'organizzazione per l'alimentazione e l'agricoltura (FAO) ha diviso il mondo in 12 macrozone assegnando a ciascuna un numero. Sulla base del numero indicato nell'etichetta dei nostri prodotti Soripesca, è possibile risalire al luogo di provenienza del pesce per agevolarne la tracciabilità.   

Zone di catture FAO

Pescato Zona Fao 18: Mare Artico
Pescato Zona Fao 21: Atlantico, Nordovest
Pescato Zona Fao 31: Atlantico, Occidentale Centrale
Pescato Zona Fao34: Atlantico, Orientale Centrale
Pescato Zona Fao 41: Atlantico, Sudovest
Pescato Zona Fao 47: Atlantico, Sudest
Pescato Zona Fao 48: Atlantico, Antartico
Pescato Zona Fao 51: Oceano Indiano, Occidentale
Pescato Zona Fao 57: Oceano Indiano, Orientale
Pescato Zona Fao 58: Oceano Indiano, Antartico and Meridionale
Pescato Zona Fao 61: Pacifico, Nordovest
Pescato Zona Fao 67: Pacifico, Nordest
Pescato Zona Fao 71: Pacifico, Occidentale Centrale
Pescato Zona Fao 77: Pacifico, Orientale Centrale
Pescato Zona Fao 81: Pacifico, Sudovest
Pescato Zona Fao 87: Pacifico, Sudest
Pescato Zona Fao 88: Pacifico, Antartico

Pescato Zona FAO 27 ATLANTICO NORD ORIENTALE

ATLANTICO NORD ORIENTALE
Sottozona I
Mare di Barents
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Sottozona II
Mar di Norvegia, Spitsberg e isola degli Orsi
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Divisione II a
Mar di Norvegia
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Divisione II b
Spitsberg e isola degli Orsi
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Sottozona III
Skagerrak, Kattegat, Sund, Belt e Mar Baltico; Insieme il Sund e i Belt sono noti anche con il nome di Zona di transizione
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Divisione III a
Skagerrak e Kattegat
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Divisione III b,c
Sund e Belt / Zona di transizione
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Divisione III b (23)
Sund
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Divisione III c (22)
Belt
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Divisione III d (24-32)
Mar Baltico
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Sottozona IV
Mare del Nord
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Divisione IV a
Mare del Nord settentrionale
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Divisione IV b
Mare del Nord centrale
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Divisione IV c
Mare del Nord meridionale
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Sottozona V
Fondali dell'Islanda e delle Faer OEer
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Divisione V a
Fondali dell'Islanda
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Divisione V b
Fondali delle Faer OEer
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Sottozona VI
Rockall, Costa nord-occidentale della Scozia costa dell'Irlanda settentrionale; la costa nord-occidentale della Scozia e la costa dell'Irlanda settentrionale sono altresì denominate Fondali ad occidente della Scozia
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Divisione VI a
Costa nord-occidentale della Scozia e costa dell'Irlanda settentrionale / Fondali ad occidente della Scozia
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Divisione VI b
Rockall
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Sottozona VII
Mar d'Irlanda, Fondali ad occidente dell'Irlanda, Banco del Porcupine, la Manica orientale e occidentale, Canale di Bristol, Celtic Sea settentrionale e meridionale e Fondali a sud-ovest dell'Irlanda - orientali e occidentali
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Divisione VII a
Mar d'Irlanda
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Divisione VII b
Fondali ad occidente dell'Irlanda
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Divisione VII c
Banco del Porcupine
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Divisione VII d
La Manica orientale
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Divisione VII e
La Manica occidentale
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Divisione VII f
Canale di Bristol
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Divisione VII g
Celtic Sea settentrionale
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Divisione VII h
Celtic Sea meridionale
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Divisione VII j
Fondali a sud-ovest dell'Irlanda - orientali
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Divisione VII k
Fondali a sud-ovest dell'Irlanda - occidentali
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Sottozona VIII
Golfo di Biscaglia (o di Guascogna)
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Divisione VIII a
Golfo di Biscaglia (o di Guascogna) settentrionale
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Divisione VIII b
Golfo di Biscaglia (o di Guascogna) centrale
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Divisione VIII c
Golfo di Biscaglia (o di Guascogna) meridionale
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Divisione VIII d
Fondali al largo del Golfo di Biscaglia (o di Guascogna)
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Divisione VIII e
Fondali ad ovest del Golfo di Biscaglia (o di Guascogna)
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Sottozona IX
Acque portoghesi
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Divisione IX a
Acque portoghesi orientali
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Divisione IX b
Acque portoghesi occidentali
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Sottozona X
Fondali delle Azzorre
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Sottozona XII
Fondali a nord delle Azzorre
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Sottozona XIV
Fondali ad est della Groenlandia
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Divisione XIV a
Fondali a nord-est della Groenlandia
ATLANTICO NORD ORIENTALE
Divisione XIV b
Fondali a sud-est della Groenlandia

Pescato ZONA FAO 37 MEDITERRANEO E MAR NERO

MEDITERRANEO
Sottozona 37.1
Mediterraneo occidentale
MEDITERRANEO
Divisione 37.1.1
Baleari
MEDITERRANEO
Divisione 37.1.2
Golfo del Leone
MEDITERRANEO
Divisione 37.1.3
Sardegna
MEDITERRANEO
Sottozona 37.2
Mediterraneo centrale
MEDITERRANEO
Divisione 37.2.1
Mar Adriatico
MEDITERRANEO
Divisione 37.2.2
Mar Ionio
MEDITERRANEO
Sottozona 37.3
Mediterraneo orientale
MEDITERRANEO
Divisione 37.3.1
Mar Egeo
MEDITERRANEO
Divisione 37.3.2
Levante
MAR NERO
Sottozona 37.4
Mar Nero
MAR NERO
Divisione 37.4.1
Mar di Marmara
MAR NERO
Divisione 37.4.2
Mar Nero
MAR NERO
Divisione 37.4.3
Mar di Azov

Tracciabilità e Rintracciabilità

La tracciabilità e la rintracciabilità sono stati introdotti con lo scopo di rendere il processo di produzione affidabile e trasparente, così come la trasformazione e la distribuzione dei prodotti alimentari.

Per tracciabilità si intende il sistema che consente, per ciascun prodotto, di tracciare il suo percorso attraverso un sistema adeguatamente documentato; permettendo di individuare le strutture operative coinvolte, i prodotti identificati mediante numeri di lotto per definire il flusso di produzione, trasformazione e distribuzione.
In sostanza questo processo consente di identificare il prodotto lungo tutto il suo percorso o filiera registrando le informazioni in ogni suo singolo passaggio. 

Per rintracciabilità si intende il processo che consente di ripercorrere e ricostruire a ritroso con velocità e sicurezza la storia di un prodotto, individuando le specifiche responsabilità di tutti gli operatori sul prodotto lavorato. 
La ricostruzione deve essere resa possibile da adeguata documentazione e con estrema rapidità. 
La rintracciabilità è un elemento neutro, poiché non analizza i prodotti sulla base qualitativa, ma serve invece per gestire i problemi e le emergenze legati alla sicurezza.

 

I nostri prodotti Soripesca sono tutti tracciabili per garantire la più alta trasparenza dei processi di produzione

La catena del freddo

Quando si parla di catena del freddo, si intende il processo che porta un prodotto a conservare le sue caratteristiche e proprietà, non subendo sbalzi di temperatura dal momento della produzione, del trasporto, sino al momento finale dell’esposizione. Per garantire che la qualità rimanga invariata, il pesce deve rimanere ad una temperatura di – 18°.

La catena del freddo riguarda in particolar modo i prodotti congelati e i prodotti surgelati.

La catena del freddo dei prodotti congelati

I processi di congelazione determinano modificazioni importanti nei tessuti dei prodotti ittici, quali la solidificazione dei liquidi intra ed extra cellulari, evento che porta alla rottura delle fibre muscolari, e alla così detta denaturazione delle proteine. È pertanto indispensabile che il processo di congelazione sia immediato e che sia mantenuta costantemente la catena del freddo.

L'applicazione delle basse temperature agisce proprio su questi due fattori, rallentandone l'azione e a volte anche bloccandola, e tutto ciò si mantiene fintanto che persiste l'azione del freddo. 

A -11° C si arresta completamente la crescita e la moltiplicazione di tutti i batteri, compresi anche i psicrofili; a -13° C cessa l'attività moltiplicativa delle muffe. Per ovviare a questi inconvenienti si attua la congelazione rapida, che consiste nell'utilizzo durante il processo di congelazione di temperature di almeno -40°C; se vengono impiegate temperature di -60°C si parla allora di congelazione ultrarapida o rapidissima. 

La temperatura di conservazione del prodotto congelato deve essere mantenuta costantemente a - 18° C. Durante la conservazione i prodotti congelati possono andare incontro a disidratazione, cioè a perdita di acqua e quindi di peso, e all'irrancidimento dei grassi; per evitare questi inconvenienti è opportuno confezionare il prodotto adeguatamente, con pellicole trasparenti e cartoni speciali.

Con queste tecniche l'acqua contenuta nelle cellule non ha il tempo di uscire e di formare grossi cristalli in sede extracellulari, così che i danni a carico delle fibre muscolari siano minimi.

La congelazione si può praticare direttamente a bordo delle imbarcazioni da pesca adeguatamente attrezzate, oppure in stabilimenti situati a terra. 

La catena del freddo dei prodotti surgelati

Se i prodotti congelati osservano solamente le leggi generali sui prodotti alimentari, i surgelati devono rispettare una legislazione molto severa e dettagliata, soprattutto per quanto riguarda le materie prime: “sane, in buone condizioni igieniche, di adeguata qualità merceologica e devono avere il necessario stato di freschezza”. 

La surgelazione è l'insieme delle operazioni che consentono di congelare rapidamente un prodotto alimentare in confezioni chiuse all'origine, in modo che non sia possibile la manomissione senza che la confezione risulti alterata. 

Per attuare il principio più importante che sta alla base della surgelazione, cioè la rapidità di congelazione, devono essere applicate tecnologie ultrarapide che consentano di raggiungere in tempi brevissimi la temperatura di - 18° C nelle parti più interne del prodotto. 

La rapidità di raffreddamento determina la formazione di microcristalli che non danneggiano la struttura biologica dell’alimento. Il mantenimento della temperatura al di sotto di -18°C rallenta le reazioni chimiche ed enzimatiche e lo sviluppo microbico diventa pressoché nullo. Le valenze organolettiche e nutrizionali rimangono inalterate rispetto al prodotto originale.

Il surgelamento è riconosciuto come il metodo più naturale di conservazione: ha bisogno solo del freddo e non necessita di additivi o conservanti.

Possiamo quindi affermare che il surgelamento è il miglior sistema di conservazione, in grado di offrire al consumatore un prodotto paragonabile al fresco, ecco perché noi di Soripesca, l’abbiamo scelto per tutti i nostri prodotti.

La surgelazione è una tecnologia che ci permette di mangiare la freschezza”

Cit. Ezio Bossi (Chief Executive Officer DDB Communication Italia)

A chi ci rivolgiamo

Alle AZIENDE che vogliono offrire ai propri clienti qualcosa di unico, raffinato, segno inconfondibile di stile ed espressione del miglior salmone al mondo.

 

Ad una CLIENTELA PRIVATA esigente che creda si possa ancora mangiare un salmone sano unico nel suo genere dall'affumicatura leggera e delicata fatta per esaltare il gusto inconfondibile del nostro prodotto.

Soripesca snc

Via Rosata 11r/B
16165 Genova
+39 010 8084147

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I prodotti SORIPESCA

Soripesca © 2012-2019 All right reserve
Soripesca snc - Via Rosata 11r/B - Genova GE 16165 P.IVA 02665350100 - REA GE 287926, Capitale sociale € 15493,71. | Cookie Policy | Privacy Policy | Powered by Giorgia Calvi